Prima emergenza: le spese sostenute

campo molise

Dopo il primo evento sismico del 20 maggio 2012 l’amministrazione comunale ha attivato già dalle primissime ore e per tutta la settimana antecedente la seconda scossa un centro di prima accoglienza, organizzato all’interno della palestra comunale e gestito in collaborazione con i volontari Agesci.

In questa prima settimana la ditta Cir-Food, già fornitore del comune per il servizio distribuzione pasti all’interno del settore scolastico,  ha provveduto  a fornire un servizio di distribuzione pasti a  favore delle persone ospitate.
Il gruppo Agesci,  oltre a garantire assistenza alla popolazione presente all’interno della palestra, si è occupato della gestione del magazzino presso la scuola media dove sono state stoccate tutte le donazioni alimentari pervenute da tutto il paese e utilizzate poi dalla cucina del campo Molise.
Dal 27 maggio 2012 è stato attivato un campo di accoglienza gestito dalla protezione civile della regione Molise che fino alla fine del mese di ottobre ha ospitato gruppi familiari del comune di Medolla, sfollati a causa della casa inagibile.

Dopo la scossa del 29 maggio 2012, nella fase più aspra della emergenza, la cucina del campo di accoglienza ha provveduto a preparare pasti caldi per qualsiasi cittadino del comune ne avesse fatto richiesta, per poi continuare,  in una seconda fase, alla distribuzione dei pasti  solo per le persone presenti all’interno.
Tutta l’ emergenza è stata gestita dal COC  (centro operativo comunale di protezione civile), che a causa della inagibilità della sede municipale, dovuta dalla scossa del 29 maggio 2012 e fino al mese di ottobre, ha operato sotto una tensostruttura. Solo successivamente gli uffici comunali  e l’ufficio del sindaco si sono trasferiti all’interno dei container.
Il coordinatore del COC ha fatto predisporre all’interno del campo tutti gli impianti elettrici (necessari  per l’attivazione della illuminazione,  dei computer, delle stampanti, delle fotocopiatrici), idraulici, fognatura e depurazione nonché la gestione dei rifiuti.
Tutte queste spese, sostenute  e garantite a copertura con fondi nella contabilità speciale dello stato, sono a oggi già state tutte autorizzate e rendicontate fino al 31.12.2012.
Al fine della autorizzazione tali spese sono state indicate in appositi modelli denominati allegati 2.
Le spese poi  rendicontate  comprendono:
campo Molise,
acquisto di generi alimentari – acquisto vassoi per la distribuzione dei pasti,
acquisto legname per rampe, ombreggianti ecc.,
spese di pulizia bagni,
lava noleggio biancheria,
spese varie di ferramenta,
spese diverse,
allacciamenti idraulici – elettrici – fognature – luce – acqua e gas,
spese utenza.
Il responsabile della funzione materiale e mezzi per tutta la durata dell’emergenza, ha provveduto  a fornire materiale, noleggi e attrezzature necessarie.

COC (tensostruttura/container – sede provvisoria uffici comunali):
Allacciamenti elettrici – cablaggi,
Spese  diverse ferramenta,
Spese di illuminazione,
Spese noleggio container,
Spese diverse – altro.

Elenco spese sostenute: Costi dell’emergenza

 

 

Vai al sito ufficiale del comune di Medolla